furcht kawai

Luca Trabucco

Acustico

Luca Trabucco è nato a Salerno, intrapresi gli studi musicali a Genova con Claudio Proietti per il pianoforte e Adelchi Amisano per la composizione, è stato allievo di Piero Rattalino, Lazar Berman, Boris Petrushansky, Riccardo Risaliti e Alexander Lonquich all'Accademia Pianistica "Incontri col Maestro" di Imola. Vincitore di molti concorsi pianistici nazionali e internazionali (Premio Venezia, Premio Città di Treviso, Viotti Valsesia, New Orleans Piano Competition, Palma d'Oro e altri), nel corso della sua carriera ha suonato per alcune tra le istituzioni più prestigiose (Tyroler Festspiele di Erl, Arena di Verona, Louisiana Philharmonic Orchestra, Kawai in concerto all'Università Bocconi di Milano, Ente Arena Sferisterio, Sinfonica Siciliana, Cairo Opera House in Egitto, Sunport Hall e Kagawa Hall in Giappone, Virtuoso Classics Festival a Malta, Teatro La Fenice di Venezia) e con direttori quali Marvulli, Renzetti, Jonescu, Seibel.

La sua discografia comprende opere di Bach, Beethoven, Chopin, Messiaen e Scarlatti oltre che di Debussy e Ravel dei quali ha suonato l'integrale pianistica e di cui è considerato, dalla stampa specializzata, interprete di riferimento.

Oltre che pianista è anche compositore premiato in vari concorsi, le sue opere sono pubblicate dalla Edi-Pan di Roma.

Tiene regolarmente master-classes e siede nella giuria di concorsi pianistici internazionali, è docente di pianoforte al Conservatorio di Udine.

Qualcosa su Kawai

Da molti anni amo suonare i pianoforti Kawai, sono strumenti eccellenti che permettono un controllo assoluto in qualsiasi situazione e in ogni ogni ambiente. Il timbro del pianoforte Kawai non è solo bello e versatile, ma mi permette di scegliere che tipo di suono plasmare a seconda del repertorio, sempre, grazie alla sua meccanica pronta ed equilibrata.
Il pianoforte Kawai non chiede all'interprete di adattarsi allo strumento, ma esalta le caratteristiche, anche diversissime, di ciascun pianista.
Lo ho scelto come mio pianoforte personale anche per lo studio, e posso dire che con Kawai mi sento a casa, ovunque mi trovi.

Luca Trabucco